Copyright 2019 - Custom text here

chiesa


La Chiesa dei Cappuccini di Santa Margherita Ligure, consacrata nel 1633 e dedicata con l’annesso Convento a San Francesco, sorge in posizione panoramica sul declivio della collina che si affaccia sul porto.

Il sito che racchiude il complesso si configura sotto il profilo storico-artistico e religioso come uno dei più importanti e suggestivi del borgo.

 

 

Crocifisso 1460-1470

crocifisso

 

Fu in seguito alla chiusura degli edifici religiosi decretata dalle leggi napoleoniche che nel 1882, anno della sua riapertura, al Convento di Cappuccini arrivò, dalla soppressa Abbazia Benedettina di San Gerolamo della Cervara, lo straordinario Crocifisso ligneo esposto in Chiesa, nella cappella di destra.

La scultura, realizzata in legno di pioppo, è stata indagata da Massimo Bartoletti che l’ha riconosciuta opera dello scultore pavese Baldino da Surso e della sua bottega, assegnandola al terzo quarto del secolo XV (1460-1470 circa).

 

 

 

 

 

Pala d'Altare

pala


La centralità del culto della Vergine nella spiritualità cappuccina, in particolare per l’Immacolata, trova piena espressione a Santa Margherita nella bella scultura settecentesca, posta nella Pala dell’Altare Maggiore.

Secondo un’usanza comune a molte Chiese cappuccine è probabile che essa rimanesse celata la maggior parte dell’anno.

 

 

Madonna col Bambino 1180-1190

madebambQuesta straordinaria Madonna col Bambino è senza dubbio una delle opere di maggior rilievo, per importanza storica e per qualità formale.

Non ci sono notizie circa l'originaria ubicazione della scultura, nè del momento in cui essa è giunta al Convento di Santa Margherita Ligure.

mbambinoSino al 1952 l'opera era collocata all'aperto entro una nicchia del muro di clausura al lato del piazzale della Chiesa. Si devono a questa precedente collocazione i danni da erosione rilevabili sulla superficie, interessata pure da vistose e significative mancanze.

Una scultura "in arduo equilibrio tra convenzioni figurative romaniche e nuove esigenze naturalistiche", cui sono riconducibili la ricerca di naturalezza, evidente in particolare nella postura della Vergine, l'affiorare di un senso di delicata umanità nel rapporto tra le figure della madre e del figlio e, in ultimo, la stessa iconografia della Virgo sedes Sapientiae.

Scultore francese
Madonna col Bambino
1180-1190
Marmo bianco apuano

 

Madonna della Salute XIX secolo

salue

 

 

Nelle opere vicine a noi la Vergine ritorna ad essere protagonista della scena: ai primi decenni del secolo XIX è riconducibile la Madonna della Salute esposta in Chiesa alla venerazione dei fedeli.

 

 

 

 

Arredo ligneo

chiesaL’arredo della Chiesa dei Cappuccini di Santa Margherita ci permette di conoscere le peculiarità dello “stile cappuccino” nel campo dell’artigianato.

Secondo un sentire comune a tutte le fabbriche dell’Ordine il legno domina incontrastato. Di legno sono gli altari, le pale d’altare, i confessionali, i lampadari.

La scelta pressoché esclusiva di questo materiale da parte dei Cappuccini per il loro mobilio e i loro apparati trova spiegazione nell’amore per la natura che da sempre ha animato i seguaci di San Francesco e nella scelta di povertà come regola di vita.
sacrestia

 

Naturale, semplice e umile il legno rispondeva perfettamente alla psicologia francescana.

Unica deroga l’ammissione di preziosità per il culto diretto dell’Eucaristia e quindi l’utilizzo di metalli preziosi come calici, pissidi, ostensori, e materiali pregiati per i tabernacoli.

 

 

f t g m

2bottom

1bottom

3bottom