Copyright 2020 - Custom text here

Maria Immacolata

L’Immacolata Concezione, evento di salvezza

L’8 dicembre 1854, Pio IX proclamava solennemente:

Immacolata«La beatissima Vergine Maria, nel primo istante della sua concezione, per singolare grazia e privilegio di Dio onnipotente e in vista dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, fu preservata immune da ogni macchia di peccato originale».

E cioè: Maria, in vista dei meriti di Gesù Cristo, dunque in forza della redenzione operata dal suo Figlio, fu favorita da Dio dal primo istante della sua esistenza con il dono della grazia divina e, di conseguenza, non ha conosciuto quello stato da noi chiamato “peccato originale”. Il Concilio Ecumenico, afferma che Maria «congiunta alla stirpe di Adamo con tutti gli uomini bisognosi di salvezza, fu redenta in modo sublime in vista dei meriti del Figlio suo».

Con l’Immacolata Concezione, l’opera salvifica di Cristo non viene mutilata ma, anzi, viene messa in luce la sua forza che supera gli effetti del tempo, facendo della Vergine non soltanto la prima redenta, ma la “pre-redenta”.
Qualsiasi sia l’interpretazione che viene o verrà data al peccato originale, la fede della Chiesa crede che Maria non ha conosciuto alcuna ombra di peccato, perché "concepita senza peccato” e, quindi "piena di grazia”, come la saluta l’Angelo dell’Annunciazione.

 

f t g m

2bottom

1bottom

3bottom