Copyright 2020 - Custom text here

Preghiera contro Ie epidemie e calamità naturali

adorazioneO Dio, Tu sei la sorgente di ogni bene veniamo a Te per invocare la tua misericordia.

Tu hai creato l'universo con armonia e bellezza, ma noi con il nostro orgoglio abbiamo distrutto il corso della natura e provocato una crisi ecologica che colpisce la nostra salute e il benessere della Famiglia umana. Per questo ti chiediamo perdono.

O Dio guarda con misericordia la nostra condizione oggi che siamo nel mezzo di una nuova epidemia virale. Fa che possiamo sperimentare ancora la tua paterna cura.

Ristabilisci l'ordine e l'armonia della natura e ricrea in noi una mente e un cuore nuovo affinché possiamo prenderci cura della nostra terra come custodi fedeli.

O Dio affidiamo a te tutti gli ammalati e le loro famiglie. Porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito facendoli partecipare al Mistero Pasquale del Tuo Figlio.

Aiuta tutti i membri della nostra società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro. Sostieni i medici e gli operatori sanitari in prima linea, gli operatori sociali e gli educatori.

Vieni in aiuto in maniera particolare a quanti hanno bisogno di risorse per salvaguardare la loro salute. Noi crediamo che sei Tu a guidare il corso della storia dell'uomo e che il Tuo Amore può cambiare in meglio il nostro destino qualunque sia la nostra umana condizione.

Dona una fede salda a tutti i cristiani affinché, anche nel mezzo della paura e del caos, possano portare avanti la missione che hai loro affidato. O Dio benedici con abbondanza la nostra famiglia umana e disperdi da noi ogni male.

Liberaci dall'epidemia che ci sta colpendo affinché possiamo lodarti e ringraziarti con cuore rinnovato. Perché Tu sei l'Autore della vita e con il Tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, in unità con lo Spirito Santo, vivi e regni, unico Dio, nei secoli dei secoli. Amen

 

Maria Immacolata

L’Immacolata Concezione, evento di salvezza

L’8 dicembre 1854, Pio IX proclamava solennemente:

Immacolata«La beatissima Vergine Maria, nel primo istante della sua concezione, per singolare grazia e privilegio di Dio onnipotente e in vista dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, fu preservata immune da ogni macchia di peccato originale».

E cioè: Maria, in vista dei meriti di Gesù Cristo, dunque in forza della redenzione operata dal suo Figlio, fu favorita da Dio dal primo istante della sua esistenza con il dono della grazia divina e, di conseguenza, non ha conosciuto quello stato da noi chiamato “peccato originale”. Il Concilio Ecumenico, afferma che Maria «congiunta alla stirpe di Adamo con tutti gli uomini bisognosi di salvezza, fu redenta in modo sublime in vista dei meriti del Figlio suo».

Con l’Immacolata Concezione, l’opera salvifica di Cristo non viene mutilata ma, anzi, viene messa in luce la sua forza che supera gli effetti del tempo, facendo della Vergine non soltanto la prima redenta, ma la “pre-redenta”.
Qualsiasi sia l’interpretazione che viene o verrà data al peccato originale, la fede della Chiesa crede che Maria non ha conosciuto alcuna ombra di peccato, perché "concepita senza peccato” e, quindi "piena di grazia”, come la saluta l’Angelo dell’Annunciazione.

 

Festa dell'Assunta - 15 agosto 2019

Le S. Messe seguiranno l'orario festivo

 

COSA SI FESTEGGIA IN QUESTA SOLENNITÀ?

Assunta Tiziano dettaglioL'Immacolata Vergine la quale, preservata immune da ogni colpa originale, finito il corso della sua vita, fu assunta, cioè accolta, alla celeste gloria in anima e corpo e dal Signore esaltata quale regina dell'universo, perché fosse più pienamente conforme al Figlio suo, Signore dei dominanti e vincitore del peccato e della morte (Conc. Vat. II, Lumen gentium, 59).

La Vergine Assunta, recita il Messale romano, è primizia della Chiesa celeste e segno di consolazione e di sicura speranza per la chiesa pellegrina. Questo perché l'Assunzione di Maria è un'anticipazione della resurrezione della carne, che per tutti gli altri uomini avverrà soltanto alla fine dei tempi, con il Giudizio universale.

È una solennità che, corrispondendo al natalis (morte) degli altri santi, è considerata la festa principale della Vergine.

Il 15 agosto ricorda con probabilità la dedicazione di una grande chiesa a Maria in Gerusalemme.

 

Un amore che mi attende

San Giovanni della Croce

sg of cChe cosa succederà dall'altra parte
quando per me tutto si sarà volto
verso l'eternità, io non lo so.

Io credo; credo soltanto che un amore mi attende.

So soltanto che allora, povero e senza pesi,
dovrò fare il bilancio della mia vita.
Ma non dispero perché io credo,
credo proprio che un amore mi attende.

Ciò che ho creduto,
lo crederò ancora più fortemente al di là della morte.
È verso un amore che io cammino
quando percorro il mio sentiero;
è verso l'amore che io discendo dolcemente.
Se ho paura - e perché mai? - ricordatemi
semplicemente che un amore mi attende.

Questo amore mi aprirà totalmente alla sua gioia,
alla sua luce.

Sì, o Padre, io vengo a Te in quel vento
di cui non si sa né donde venga né dove va,
... verso il Tuo amore che mi attende!
Amen

 

f t g m

2bottom

1bottom

3bottom